Presentazione libro “L’appetito vien parlando”

 

 

 

Te Kalliste Mostra Laboratorio di teatro sociale

Venerdì 26 Gennaio 2024, alle ore 18, verrà inaugurata l’installazione TE KALLISTE, frutto della collaborazione tra l’Associazione Il Pellicano APS e il Centro per l’Arte Contemporanea Trebisonda.
La mostra, ad ingresso libero, sarà visitabile il venerdì, il sabato, la domenica dalle ore 17.30 alle 19.30 o su appuntamento chiamando il numero +39 3315793797, presso il Centro Trebisonda in Via Bramante, 26.
La mostra è realizzata con il patrocinio degli enti Regione Umbria, Comune di Perugia, azienda USL Umbria 1 e con il patrocinio del Teatro Stabile dell’Umbria.
Si ringrazia il Centro per l’Arte Contemporanea Trebisonda nella persona di Danilo Fiorucci e l’artista Benedetta Galli, l’agenzia Brand culturale, la Dott.ssa Marika Battigambe e la Dott.ssa Daniela Tosti ideatrici e conduttrici del progetto e tutti i partecipanti dell’Associazione il Pellicano APS.

Presentazione del libro “Bambini nella tempesta. Gli orfani di femminicidio”

Programma Corso di formazione rivolto a volontari e tirocinanti de “Il Pellicano”

CORSO DI FORMAZIONE RIVOLTO A VOLONTARI E TIROCINANTI

Il 19 settembre 2023  avrà inizio, presso la sede dell’Associazione Il Pellicano, in Via Marconi, 6 a Perugia, un corso di formazione rivolto a volontari e tirocinanti che operano a stretto contatto con i Disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione (DAN).

Il corso rientra tra le attività previste all’interno del progetto “FARE INSIEME – Progetto di prevenzione e cura dei Disturbi Alimentari”, che ha ricevuto il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia all’interno del Bando aperto 2022.

I disturbi alimentari e il disagio giovanile sono sfide sempre più complesse, che richiedono competenze e professionalità specifiche e dedicate; per tale motivo, abbiamo avvertito forte l’esigenza di prevedere un percorso formativo ad hoc, rivolto ai volontari e ai tirocinanti universitari al fine di sostenere e potenziare le risorse individuali e relazionali dei pazienti  e degli operatori

Il modulo formativo, strutturato in 8 incontri di due ore ciascuno,  previsto inizialmente per coloro che già operano all’interno del Centro,  verrà in seguito esteso anche agli esterni.

Il primo incontro è previsto il 19 settembre dalle 17.30 alle 19.30, durante il quale avremo i saluti del Consigliere Regione Umbria, Andrea Fora, l’introduzione da parte della Dott.ssa Giulia Cenci e Marina Baleta, e un intervento da remoto su “La protezione dei fragili: nuove frontiere” da parte del Prof. Paolo Cendon, Professore Ordinario di Diritto Privato dell’Università di Trieste.

Modera l’Avv Amelia Coccia.

Il primo incontro è aperto a chiunque voglia partecipare previa iscrizione tramite il form indicato nella locandina.

 

https://forms.gle/5ntU4UwP1ZvtrTwZ6

Visita del Vescovo di Perugia al Centro Il Pellicano Onlus

Siamo lieti di comunicarvi che il 25 settembre alle ore 16:00, presso i locali di via G. Marconi 6, in Perugia, l’Associazione “Il Pellicano” accoglierà

 

S.E.R. Ivan Maffeis, Vescovo dell’Arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve,

il quale offrirà il dono della benedizione.

 

Riteniamo questo incontro importante per far conoscere la nostra casa, il nostro stile operativo e le problematiche che afferiscono al nostro Centro.

“Il Pellicano”, a Perugia, si è espressamente occupato dei disturbi dell’alimentazione di origine principalmente psichica, ma, pur muovendo da questo punto prospettico particolare, ha potuto confrontarsi da più di un decennio con il tema più ampio del disagio giovanile e si è impegnato ad offrire ascolto e risposte al profondo desiderio di senso nonché ad una incessante ricerca di valori che emergono dai giovani di oggi, attraverso un approccio di natura culturale, oltre che specifico e specialistico.

La partecipazione è aperta a chiunque voglia condividere e partecipare con noi alla preziosità di questo incontro.

La Presidente

Maria Assunta Pierotti

 

 

 

25 settembre 23 incontro con S.E.R. Ivan Maffeis, Vescovo dell’Arcidiocesi di   Perugia-Città della Pieve

In questa casa accogliamo la sofferenza di persone, soprattutto giovani, schiave di una malattia molto grave, molto difficile da curare, una malattia che non le fa crescere, che non le fa vivere.

 

Sono tante le storie che abbiamo ascoltato, più di 2ooo sono le persone che in questa casa abbiamo accolte, stando accanto alla loro sofferenza e a quella delle loro famiglie, e proprio perché, anche grazie a loro, abbiamo compreso cosa sia la sofferenza, le abbiamo aiutate a crescere, a camminare con le lore gambe.

Lo facciamo con trattamenti terapeutici complessi, ma anche insegnando loro che la sofferenza, che è aspetto fondamentale della vita ,venga compresa e accettata, come sa il cristiano: portare la croce significa avvicinarsi a Cristo.

 

Viviamo un tempo che propone una visione edulcorata del mondo, una visione ingenuamente e superficialmente rassicurante, che offre proposte di felicità e di gioia pensando che questa sia la via per tenere lontane dalla vita la paura del dolore e della morte.

Una visione, oggi prevalente, che insegue modelli idealizzati da imitare: nel caso delle persone che si rivolgono a noi è quello di avere un corpo scarnificato, magro, giovane, bello, in un delirio di onnipotenza che, si capovolge inevitabilmente in drammatica impotenza.

E così la sofferenza, proprio perché esorcizzata, finisce per imporsi con maggiore virulenza.

Il disagio giovanile di cui tanto si parla e per la sua gravità tanto poco si fa, poggia su spalle fragili di soggetti che non sono stati educati ad affrontare le tempeste che ogni giorno si presentano.

 

Per questo: consapevolezza, responsabilità, coscienza, auto -mutuo-aiuto sono le parole sulle quali abbiamo fondato il nostro lavoro.

Abbiamo iniziato 25 anni fa e continuiamo ad esistere nonostante le mille difficoltà, grazie alla generosità di professionisti, di volontari e sostenitori.

Vorrei concludere questo saluto con le parole di una paziente scritte nel 1998, perché Eccellenza, penso sia il modo migliore per farle conoscere il Pellicano.

 

Maria Assunta Pierotti

 

 

 

“Il Pellicano è un uccello.

Ma non è solo questo.

E’ un uccello che ci accoglie, ci abbraccia, ci fa sentire profondamente capite in un momento difficile della nostra vita.

In qualche modo ci presta le sue ali, mentre le nostre stanno per schiudersi.

Ci stringe tra le sue ali, facendoci sentire protette.

Ma soprattutto ci insegna a volare, sorrette dal soffio degli eventi di una esistenza non sempre semplice da affrontare.

Detto così può sembrare che il Pellicano sia un’ entità a parte da noi.

E invece no.

Il Pellicano siamo noi.

E crescendo scopriamo che le sue ali sono in realtà le nostre lacrime, di dolore ma anche di gioia.”

Cecilia Tironzelli

 

 

 

Fiocchetto Lilla

Giornata nazionale Fiocchetto Lilla presentazione libro “L’ arte tra bocca e cibo. Peso corporeo e peso della parola”

Nella giornata nazionale del Fiocchetto Lilla, partecipiamo alla presentazione del lavoro di Anna Maria Farabbi, artista e poeta umbra ben nota nella scena nazionale e internazionale, che racconta la sua esperienza all’interno del laboratorio di poesia del Il Pellicano ONLUS

Giornata nazionale del Fiocchetto Lilla

Giornata formativa sui Disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione